• 9 giugno 2018, Ivrea (TO)
  • Spettacolo vincitore 8° Festival Voci dell’Anima e del Premio Traetta della Critica
  • testi ed elaborazione poetica di Ilaria Drago
  • musiche originali e sonorizzazioni di Marco Guidi
  • Con Ilaria Drago voce-live electronics

A poco più di cento anni dalla sua nascita, il corpo e la voce di Ilaria Drago e la musica di Marco Guidi mettono in scena il potente, ineguagliabile ritmo del cuore e del pensiero della donna che fu definita un miracolo dell'anima e della coscienza umana e uno degli ingegni più alti e puri di ogni tempo.

“Ho bisogno di passare fra gli uomini e confondermi con loro. Devo conoscerli ed amarli per come sono, se così non è, anche il mio amore non è... “ (S.Weil).

Attraverso la rilettura in forma contemporanea di una delle più grandi pensatrici, filosofe e poetesse del secolo scorso, la Compagnia Ilaria Drago presenta un progetto in forma di concerto-poetico utilizzando strumentazioni elettroniche dal vivo (live electronics), musica e rielaborazioni drammaturgiche, capaci di rendere la performance di lettura coinvolgente e fruibile.

La forma che prende il concerto poetico è quella di una lunga lettera, l'ultima che si "ascolta ma non si legge" e che Simone scrive al suo unico amico e confidente, Padre Perrin, ripercorrendo le tappe principali della sua breve vita.

La voce di Ilaria Drago si intreccia, si costruisce e corre parallelamente, alle note, suoni, rumori del musicista e compositore Marco Guidi, creando un unicum significante. Il tutto partendo dal pensiero e dalle parole di Simone Weil e dal lavoro di mediazione, rielaborazione, riscrittura che Ilaria Drago ha attuato su di esse.

La musica di Marco Guidi è frutto di un’attenta ricerca di tutte quelle sonorità tipiche di certi contesti, ma anche evocative di stati emozionali: i canti dei lavoratori, i cori di bambini ebrei, i bombardamenti e gli aerei, le catene di montaggio… Suoni questi che hanno permesso di aprire uno spazio dove tutti possono riconoscere qualcosa della propria storia o memoria, perché, non identificando lo spazio geograficamente si può immaginare che uno spaccato di guerra o di fabbrica possa diventare ed essere ambiente comune a tutti in ogni tempo.

* tutte le voci registrate nelle basi dello spettacolo sono di Ilaria Drago e Marco Guidi

*per "live eletronics" s'intendono elaborazioni vocali eseguite dal vivo e improvvisate che interagiscono con le basi preregistrate.

Rassegna Stampa

SIMONE WEIL

Galleria Fotografica

Alessandro Carli

ilaria drago libri amazon banner

Migrazioni_cambiare la fine | Senza confini Antigone non muore

Un progetto TEATRALE che è anche INSTALLAZIONE-ESPOSIZIONE per riflettere sul valore dell’integrazione sociale, dell’accoglienza, della relazione attraverso l'attualizzazione del messaggio rivoluzionario contenuto nel mito di ANTIGONE.

Se volete contribuire anche voi alla realizzazione di questo progetto potete contattarci in privato cliccando qui


💌 Sostieni il progetto
Sali a bordo su Facebook


Simone Weil_concerto poetico

Libri

Parte fondamentale del lavoro di Ilaria Drago è la scrittura: il sociale indagato con sguardo poetico.
I luoghi profondi dell’anima sono oggetto di indagine; il femminile di cui parla è una delle linee guida del suo percorso come autrice.

Continua a leggere ...

Interviste

Ilaria Drago: venti anni di eretica e vibrante passione in teatro. Interviste, discussioni, riflessioni.
L’artista racconta il suo percorso tessendo un filo rosso fra la vita di ogni giorno, il teatro, la poesia e la passione per l’insegnamento.

Continua a leggere ...

Indirizzo

Compagnia Ilaria Drago

Via Braccianese Claudia km. 38,400
Località La Monachina
01010 Vejano (VT)

Contatti Telefonici

La Compagnia:      +39 349 6434264

Amministrazione: +39 339 6115647

Tel./Fax:         +39 0761 462013

Email

info@ilariadrago.it | Ilaria Drago

amministrazione@ilariadrago.it | Clelia Campagnola

organizzazione@ilariadrago.it | Benedetta Corà