Edizioni Nemapress

Libro di poesie vincitore del Premio Internazionale di Poesia Premio13 (Campidoglio 2013) e vincitore del Premio Internazionale di Poesia Roberto Farina (2014).

Stralcio dalla prefazione di Dante Maffia

"Questa è una caratteristica di tutta la scrittura di Ilaria, non concludere mai con sigilli fermi, con affermazioni apodittiche, perché lei sa che tutto è in continuo fermento e tutto assume identità altra nel momento in cui s’incrocia e si unisce ad altra identità.
C’è dentro comunque anche un percorso esoterico che andrebbe letto con la dovuta attenzione e fatto intendere nei particolari, ma non voglio per nulla appesantire il lettore con le mie posizioni critiche.
Il mio scritto vuole essere appena un invito ad entrare nelle sillabe infuocate di Ilaria per trarne quel miele e quel fiele di cui è intrisa la sua anima in perenne combattimento con gli spiriti magni e con le misteriose allucinazioni del corpo e della mente.

La poesia di Ilaria è densa e compatta, abbagliante e sincera, fin troppo sincera, e ciò disturba, perché chi legge vorrebbe abbracci e carezze. Ilaria invece fa spalancare gli occhi e sanguinare il cuore, spalancare finestre e balconi e, proprio perché ha un sacro rispetto della persona, non veste di stracci i sentimenti, ma li dichiara, fino a farli diventare una spada che squarcia le carni, una urticante spina che fa dire sempre la verità.
C’è un’altra poetessa che ha agito come lei, Maria Marchesi, che si è ribellata alle assuefazioni, ai canoni, agli archetipi. Ilaria amplifica questo rifiuto ma non pretestuosamente, e spera che tutte le donne comincino a dire se stesse…"

Il 1° giugno 2014 "L'inquietudine della bestia" si aggiudica la XII Edizione del Premio Internazionale di poesia "Roberto Farina". Roseto Capo Spulico. Motivazione della giuria:

"Poesia intensamente vitalistica, quella di Ilaria Drago, asservita alla fedeltà etica del suo dettato, rigorosa e sincera fino allo spasimo, immersa nelle dinamiche pulsionali e ondivaghe di una parola "terrigna" e a un tempo uranica, che si fa carne, sangue, ombra, mistero, potenza e presenza di metamorfosi. L'inquietudine della bestia è uno psicodramma esoterico in 66 stazioni liriche articolate sul proscenio interiore di una "pazza a sonagli" che si abbandona senza freni alla pronuncia interiore della verità. La bestia che le "esce dalla gola" è lo stesso demone che la spinge da dentro, e la plasma, la espande, la fa artista. Le parole urgono di fuoco ma scavano la via sinuosa dell'acqua, raccogliendo tutto il miele e il veleno della nostra condizione. E' il teatro del sé che si fa mondo: il soggetto, intriso di imperfezione, oltrepassa i suoi molteplici impacci – come in un travaso alchemico di energie – nell’unità dinamica del suo ritmo cosmico fondamentale, oltre il precordio palpitante e primitivo delle sillabe perdute, giù, giù, nella profondità, attraverso le più oscure dimensioni, fino alle sorgenti limpide dell’Essere: nella terra di tutti e di nessuno,dove rinascere, e ricomporsi nuovi. Sono poesie affamate e allucinate, che scardinano schemi e fanno esplodere convenzioni, e ringhiano, e tuonano, squarciano, schiantano, accoltellano, oscillando "fra incanto e sfinimento" per tradurre in conoscenza metafisica la lingua muta dei corpi, degli eventi, delle trasformazioni. Il poeta è lo sciamano degli scambi paradossali, martire e carnefice della materia, dove cerca "allacci di magia" da cui possa scaturire una scintilla non illusoria di rivelazione. Ilaria Drago la bestia della Poesia ce l'ha fin dal cognome, ed è una bestia che unisce l'uccello al serpente, il fuoco dell'aria a quello della terra primordiale; ma nel suo nomen c'è anzitutto un omen luminoso di gioia, che la rende - come Giordano Bruno - "in tristitia hilaris", capace cioè di estrarre l'oro dal piombo, il cielo dalla carne, la luce dalla tenebra più nera. Ed è proprio questo, in sintesi estrema, il percorso spirituale di cui il libro reca esemplare, straordinaria testimonianza."

- Marco Onofrio

Alcuni articoli online

Galleria Fotografica

ilaria drago libri amazon banner

Libri

Parte fondamentale del lavoro di Ilaria Drago è la scrittura: il sociale indagato con sguardo poetico.
I luoghi profondi dell’anima sono oggetto di indagine; il femminile di cui parla è una delle linee guida del suo percorso come autrice.

Continua a leggere ...

Interviste

Ilaria Drago: venti anni di eretica e vibrante passione in teatro. Interviste, discussioni, riflessioni.
L’artista racconta il suo percorso tessendo un filo rosso fra la vita di ogni giorno, il teatro, la poesia e la passione per l’insegnamento.

Continua a leggere ...

Newsletter

Iscriviti

Indirizzo

Compagnia Ilaria Drago

Via Braccianese Claudia km. 38,400
Località La Monachina
01010 Vejano (VT)

Contatti Telefonici

La Compagnia:      +39 349 6434264

Amministrazione: +39 339 6115647

Tel./Fax:         +39 0761 462013