LABORATORI 22 - Ilaria Drago

Logout
Vai ai contenuti

Laboratori e seminari

I miei seminari nascono dall'urgenza di riscoprire un artista libero, rispettoso e consapevole per un’arte capace di ricreare connessioni e riallacciare tutti i fili di quella rete che fa unita, forte, vitale, creativa la grande tribù umana.

Credo nell'origine rituale del teatro, nella sua forza catartica capace di superare i limiti delle false credenze, nella magia scenica capace di prendere per mano il pubblico e portarlo con sé a scoprire sé, in un rapporto vivo, attivo, partecipativo e non passivo. 

L’animale-attore è uno strumento magico, messo al servizio della parola dell’anima che si rivela al pubblico. Il lavoro che propongo richiede onestà e responsabilità verso se stessi e gli altri. È la ricerca di un “senso”, così tanto necessario oggi per radicarsi in una viandanza che è teatro e vita al tempo stesso. È aprire la porta alle domande e mettersi in attesa. Cerchiamo una o delle verità! Lontani dai cliché e dall’esibizionismo. L’ascolto di sé e dell’altro è uno degli elementi principali su cui porre attenzione. Attraverso l’ascolto del proprio corpo, delle sonorità e delle emozioni si possono affinare tutte quelle qualità espressive che permettono di portare poi in scena la parola poetica di ognuno. Una parola che ha fondamenta nell’Essere. Non produciamo, siamo e… coltiviamo, svisceriamo, danziamo, cantiamo, poetiamo!


Come prima tappa del processo creativo sposto l’attenzione dall’ansia di prestazione e dall'esibizionismo all’azione sincera, spontanea, vera dell’emozione e della voce interiore che hanno necessità di esprimersi. Ma non è uno sfogo! C’è una grande differenza fra sfogare un’emotività compressa ed esplorare le emozioni, renderle visibili e utili alla scena, ai personaggi. Le tappe successive per arrivare alla scena sono studio attento e consapevole, uno studio che è sudore, azione, silenzi, profondità, follia, risate e una tecnica forte al servizio della poesia.


La politica dei miei seminari è quella dell’accogliere senza reprimere o mortificare. Ci sono degli accordi chiari nei gruppi: quello fondamentale è del reciproco sostegno lontano dal giudizio e dalla competizione, in nome di una condivisione attenta e costruttiva divenendo per l'altro uno sguardo costruttivo nella relazione di aiuto per la propria ricerca.  

 

Nei seminari lavoro principalmente utilizzando le tecniche della Danza Sensibile® per creare un corpo presente e consapevole e per iniziare ad esplorare il proprio archivio interiore che  dimora in esso.  E' per questo che lavoro moltissimo con l'improvvisazione che nasce e fa radice nella propria autenticità. 


I seminari e i laboratori di Teatro e/o di Danza Sensibile® possono essere rivolti a:

 

- professionisti dello spettacolo dal vivo, attori performer, danzatori;

- chi desidera avvicinarsi a questa ricerca per semplice passione e amatoriali;

- chi vuole fare un percorso di crescita personale.

 

Torna ai contenuti